Presentazione libro e proiezione ‘Milano odia’ a Ruvo di Puglia e a Milano

Lunedi 11 marzo alle ore 20 Paolo Spagnuolo presenta il suo volume ‘Milano odia. La polizia non può sparare’ presso La Mancha di Ruvo di Puglia (Via S. Agnese, 3). A seguire, proiezione del film di Lenzi.

Si replica venerdi 15 a Milano presso La Fabbrica del Vapore di via Giulio Cesare Procaccini 4 sempre alle ore 20.

‘Milano odia’ presentazione e proiezione a Pescara

Altro appuntamento per presentare il volume di Paolo Spagnuolo “Milano odia. La Polizia non può sparare” editato dalla Milieu lo scorso novembre. Domenica 3 Marzo, giorno del compleanno di Tomas, a Pescara (presso Circolo Arci Scumm, Via delle Caserme 38) dalle ore 18: dopo la presentazione, proiezione del film di Lenzi e Funky Music by Dannata Balera Djset.

Proiezione ‘Roma a mano armata’ a Bologna

Mercoledi 27 Febbraio dalle ore 20 presso ‘Granata’ (Via San Rocco 16, Bologna) proiezione del film ‘Roma a mano armata’ di Umberto Lenzi. A prezzi scontati, sarà possibile acquistare i libri “Milano odia. La polizia non può sparare” di Paolo Spagnuolo e “Er Cubbano de Roma” (versione 2018) di Giorgio Navarro, oltre che sottoscrivere l’abbonamento alla rivista Nocturno.

 

Proiezioni ‘Milano odia’ e presentazioni libro a Bologna e Avellino

Due appuntamenti per presentare il volume di Paolo Spagnuolo “Milano odia. La Polizia non può sparare” editato dalla Milieu lo scorso novembre. Mercoledi 30 gennaio a Bologna (presso Granata, Via San Rocco, 16) dalle ore 19 e mercoledi 6 febbraio ad Avellino (presso Tilt, Via Santo Spirito, 8) dalle ore 20,30. In entrambe le occasioni sarà presente l’autore del libro e verrà proiettato il film di Umberto Lenzi.

Monografia ‘Milano odia. La Polizia non può sparare’

Dal 29 novembre sarà disponibile il libro “Milano odia. La Polizia non può sparare” monografia di Paolo Spagnuolo – già autore di quella su “Napoli Violenta” – edita da Milieu.

Potete trovarlo o ordinarlo nelle librerie e in tutti i bookstores on-line.
Interviste esclusive a Umberto Lenzi, Raymond Lovelock, Tomas Milian e altri, documentazioni originali dell’epoca…

Insomma un gran bel volume da non perdere al quale l’autore ha dedicato quattro anni di fatiche.

Prefazione di Umberto Lenzi e postfazione di Enzo G. Castellari.